Solidago Virgaurea – La pianta che scioglie i calcoli renali e della vescica, elimina la cellulite, cura la prostata e disintossica

xsolidago-virgaurea-jpg-pagespeed-ic-wh3mq1lsjj

La Solidago Virgaurea è una pianta perenne dai fiori gialli originaria dell’Europa, Asia, Nord Africa e Nord America, che viene usata da secoli per il trattamento dei disturbi di reni, vescica e purificare e rafforzare l’organismo.

Storia

Il nome scientifico deriva dal latino e significa “ramo dorato che rafforza” e descrive il potere curativo della pianta. Nell’antichità fu menzionata per la prima volta dal medico spagnolo Arnald de Villanova (1240-1311) che impiegava questa pianta per i disturbi alla vescica.

I cavalieri medievali usavano il solidago virgaurea per aumentare forza e vigore e i medici la consigliavano per eliminare i calcoli renali e come disintossicante.

Il botanico tedesco Hieronymus Bock (1498-1554) affermava che in Germania era molto comune usarla per curare ferite e che veniva raccolta sistematicamente prima delle battaglie.

Benefici

1. Eliminare calcoli renali e vescicali. E’ la proprietà più famosa del solidago che è ottimo per purificare i reni. I nativi americani usavano il solidago virgaurea per rafforzare il loro apparato urinario. Infatti è emerso da alcune recenti ricerche che la verga d’oro è più un acquatico che un diuretico, il che significa che aumenta il rilascio di acqua senza la perdita di elettroliti. Gli elettroliti infatti sono molto importanti per il funzionamento del sistema nervoso e di molte reazioni biochimiche nell’organismo.

2. Infiammazioni della vescica. La verga d’oro ha un effetto drenante, antinfiammatoria e antimicotica. Indicazioni come rimedio per la Cistite: gettare 15 g di sommità fiorite secche in mezzo litro di acqua bollente; riprendere poi a bollire, quindi togliere il recipiente dal fuoco e lasciare riposare il preparato per mezza giornata. Filtrare e prenderne 3 tazzine al giorno.

3. Scioglie il muco. E’ ottimo in caso di catarro cronico, raffreddore e tosse.

4. Purifica il sangue. Grazie alla sua capacità di eliminare vermi, parassiti, funghi e altre tossine dall’organismo, si ha come effetto un miglioramento notevole della qualità del nostro sangue.

5. Ritenzione idrica. La verga d’oro ha proprietà diuretiche che aiutano a liberare l’acqua in eccesso dal corpo, aumentando il flusso di urina attraverso i reni e la vescica. Ottima quindi per eliminare la cellulite.

6. Migliora la pelle. Trova impiego anche in caso di malattie della pelle dato che molte di esse sono dovute ad un cattiva escrezione delle tossine e acidi dai reni. E’ risultato utile in caso di eczema, acne e altri disturbi della pelle.

7. Disintossica. Favorisce l’eliminazione di azoto e di acidi urici, le scorie più importanti da eliminare e per lo più derivanti dal metabolismo delle proteine. Stimola in generale la fuoriuscita delle tossine idrosolubili, ossia quelle che si possono sciogliere in acqua attraverso l’urina e di ridurre i liquidi in eccesso nell’organismo. Indicazioni come rimedio per Acido Urico: mescolare 1 o 2 cucchiaiate di sommità fiorite con 250 g di acqua. Bollire e lasciare riposare il tutto per 2 minuti prima di filtrare. Berne tre tazze al giorno.

8. Diarrea. Il solidago ha anche proprietà astringenti sono utili nell’apparato intestinale in caso di enteriti e diarrea. In passato la Verga d’Oro era somministrata ai bambini in fase di dentizione, per scongiurare i disturbi intestinali che facilmente si accompagnano a questa delicata fase della crescita.

9. Infiammazioni di bocca e gola. L’infuso di solidago fatto raffreddore è un ottimo collutorio da usare in caso di infiammazioni di bocca e gola.

10. Gonfiore. Il solidago ha capacità digestive che lo rendono ottimo per migliorare la digestione, inoltre ha proprietà carminative che stimolano la fuoriuscita dei gas intestinali.

11. Prostata. Chi ha problemi di prostata può usare il seguente rimedio: in un litro di acqua fredda far bollire per 5 minuti 30 g di verga d’oro a fuoco basso. Filtrare, aggiungere miele e bere a sorsi durante la giornata, proseguendo la cura per vari giorni.

Controindicazioni

Nessuno studio ha osservato alcun effetto collaterale nell’assunzione della verga d’oro. Tuttavia consiglio di consultare il proprio medico prima della somministrazione, soprattutto se si prendono farmaci con cui i rimedi naturali possono interagire e se si è in gravidanza ed allattamento.

Modo d’uso

La tisana di solidago può essere acquistata in erboristeria. Esistono anche le capsule di estratto secco titolato, la tintura e l’olio essenziale. In farmacia puoi anche trovare il medicinale omeopatico che si chiama solidago compositium.

Come fare la tisana di solidago: in mezzo litro di acqua calda versare 2 cucchiaini di pianta e far sobbollire per 10 minuti. Filtrare e bere a piccoli sorsi durante il giorno, lontano dai pasti.

Utile nel riequilibrio delle funzioni renali e nel sostegno
energetico per la sua azione drenante e tonificante.

Riferimenti
1. Melzig MF. Goldenrod–a classical exponent in the urological phytotherapy.Wien Med Wochenschr. 2004 Nov;154(21-22):523-7.
2. von Kruedener S1, Schneider W, Elstner EF. A combination of Populus tremula, Solidago virgaurea and Fraxinus excelsior as an anti-inflammatory and antirheumatic drug. A short review. Arzneimittelforschung. 1995 Feb;45(2):169-71.
3. Frumenzio E1, Maglia D, Salvini E, Giovannozzi S, Di Biase M, Bini V, Costantini E.Role of phytotherapy associated with antibiotic prophylaxis in female patients with recurrent urinary tract infections. Arch Ital Urol Androl. 2013 Dec 31;85(4):197-9. doi: 10.4081/aiua.2013.4.197.
4. Hoffmann, David. (2002). The herbal goldenrod. In Holistic herbal (p. 203). Hammersmith, London: HarperCollins.

via Dionidream

loading...