Scatta l’allarme per l’insalata in busta. Ecco cosa è emerso da un controllo su vasta scala

Ancora una volta un ricerca mette in guardia dall’uso dell’insalata già pronta per essere consumata

Non sempre l’insalata che troviamo già pronta per essere consumata nei negozi è effettivamente pulita, nonostante questo sia assicurato sulla confezione. A sostenerlo in un libro una esperta del settore, Joanna Blythman, che mette in guardia i consumatori. Secondo quanto sostiene di aver scoperto l’esperta, l’insalata viene lasciata per diverse ore in acqua e cloro. La stessa acqua inoltre può essere usata per più ore del dovuto e quindi il suo effetto igienizzante viene meno col passare del tempo. I batteri che quindi vengono a contatto con l’insalata in pratica non verrebbero eliminati e l’alimento sarebbe tutt’altro che salutare, senza dimenticare che spesso attraverso questo sistema di pulizia perde molte delle sue proprietà nutritive. L’esperta inoltre ricorda che come già stabilito da ricerche precedenti, alcuni tipi di batteri che si trovano nei sacchetti di insalata pronta all’uso potrebbero essere quasi impossibili da uccidere. Per questo motivo secondo l’esperta l’unico modo per assicurarsi che l’insalata sia realmente pulita e pronta all’uso è quello di lavare il prodotto nuovamente o ancora meglio di acquistare prodotti non pronti e fare da soli.

via AttivoTV

loading...