SALUTE, SCOPERTO LO SPORT CHE DIMEZZA I RISCHI DI MORTE

Il prestigioso British Journal of Sport Medicine rivela che il tennis è uno sport (quasi) miracoloso. Un gruppo di ricercatori di Sydney ha osservato un campione di oltre 80mila inglesi e scozzesi di età media (al primo esame) 52 anni, 54% donne, 46% uomini, in parte sedentari, in parte sportivi con chiare preferenze di stampo anglosassone.

Generalmente sport di “racchetta” (tennis, squash, badminton), nuoto, aerobica, camminata, calcio e rugby, corsa, ma anche lavori di casa pesanti – che nella patria del giardinaggio non sono mai uno scherzo.

Lo studio, come riporta Il Giorno, è durato nove anni. Il rischio di mortalità è risultato di gran lunga minore tra gli sportivi che tra i non sportivi. Inoltre, tra gli sportivi, sono stati i tennisti (e i praticanti gli altri sport di racchetta) a vantare il miglior dato, ovvero un rischio di mortalità ridotto del 47% rispetto ai non sportivi.

 Infine il nuoto (rischio mortalità ridotto del 38%), aerobica e danza (27%) e ciclismo (15%) sono state le altre discipline che hanno fatto segnare numeri interessanti, sebbene in misura inferiore al sentire comune.

Fonte: qui

loading...