Fa più male farsi una “canna” o un bicchiere di vino? Alcool o cannabis?

Fa più male farsi una canna o un bicchiere di vino? Fa più male consumare abitualmente alcool o cannabis? Le risposte vi lasceranno senza parole.Ecco perchè

fa-male-canna-o-ubriacarsi-alcool-o-cannabis

Se dobbiamo mettere a confronto un bicchiere di vino durante i pasti e uno spinello dopo è chiaro che quest’ ultimo risulti essere molto più nocivo, ma se si va a prendere in considerazione un consumo abituale di entrambi, il discorso cambia…Un alcoolizzato presenta molti più danni all’ organismo di un fumatore assiduo di marijuana, se troppe canne bruciano i neuroni e provocano infertitlità, troppo alcool può provocare impotenza, brucia il fegato ,provocando ulcere ,coma etilico, e la cirrosi epatica che può provocare addirittura la morte.

Gli effetti sul corpo della cannabis sono limitati al cervello, mentre gli organi del nostro corpo danneggiati dall’alcol sono più numerosi, visto che allo stesso cervello si devono prendere in considerazione cuore e fegato, oltre al pancreas.

Secondo il tabloid tedesco chi pensa che un abuso di vino o di birra faccia meno male di una “canna” commette un grosso errore. Anche l’alcol infatti distrugge cellule cerebrali provocando danni al nostro corpo. Le conseguenze possono essere la depressione, una minore capacità di giudizio così come una diminuzione delle facoltà intellettuali, esattamente l’effetto che subisce chi fuma.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports da Dirk Lachenmeier eJurgen Rehm, della Klinische Psychologie & Pshychoterapie allaTechische Universitat Dresden, la marijuana è 114 volte meno pericolosa, in termini di mortalità, rispetto all’alcool.

La scoperta, spiegano gli scienziati, dovrebbe suggerire ai legislatori di ripensare le politiche di proibizionismo rispetto alla cannabis e regolamentare più severamente la vendita di alcool e tabacco.

Che anche l’abuso di marijuana non faccia bene alla salute è una questione ormai assodata, ma è evidente che la cannabis è molto meno pericolosa di altre sostanze, tra cui i legalissimi alcool e tabacco.

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

loading...