Il migliore rimedio naturale per gambe gonfie, capillari fragili e ritenzione idrica

96039_picnogenolo_gambe

Il gonfiore alle caviglie è un problema comune, specie tra le persone che stanno in piedi tutto il giorno o rimangono a lungo in posizione seduta.

Se le masse muscolari poltriscono, il sangue fatica a ritornare al cuore, soprattutto quando la gravità non gioca a suo favore (cioè quando si rimane a lungo in posizione eretta). La conseguente stasi ematica aumenta la pressione venosa, che è massima a livello delle caviglie, sulle quali pesa l’intera colonna di sangue. Il rialzo pressorio favorisce il passaggio di liquidi plasmatici dal sangue ai tessuti interstiziali.

Quando tali liquidi non vengono adeguatamente drenati dal sistema linfatico, si accumulano nei tessuti dando origine all’edema (gonfiore generalizzato).
Anche la calura estiva contribuisce ad acuire il problema, perché dilata il calibro dei vasi.

Nelle donne in età fertile, il gonfiore alle caviglie è più frequente nella settimana che precede le mestruazioni, poiché in tale periodo gli ormoni femminili (estrogeni e progesterone) raggiungono livelli particolarmente alti, espletando a pieno le loro proprietà vasodilatatorie (causano ritenzione idrica). Sempre sul piano ormonale vanno ricercate anche le cause dei piedi gonfi in gravidanza.

Rimedi contro il gonfiore

Per combattere il problema delle caviglie gonfie e pesanti, esistono numerose strategie dietetiche e comportamentali.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/salute/caviglie-gonfie.html

Il picnogenolo è un estratto dalla corteccia di pino marittimo francese che è risultato essere uno dei rimedi naturali più potenti per migliorare la circolazione, ringiovanire la pelle e rigenerare gli occhi

Più di 300 studi scientifici negli ultimi 40 anni hanno confermato l’efficacia delpicnogenolo, l’estratto di una particolare tipologia di pino che cresce esclusivamente nella più grande foresta incontaminata d’Europa nella Francia sud-occidentale. Viene estratto seguendo procedimenti naturali che ne mantengono intatta la purezza.

Il picnogenolo agisce su 4 livelli:

Antiossidante

Anti-infiammatorio

Stimola la produzione di collagene e acido ialuronico

Favorisce la produzione di ossido nitrico endoteliale, che aiuta a dilatare i vasi sanguigni

Vediamo nel dettaglio come queste proprietà riescono ad indurre grandi effetti benefici in chi l’ha provato.

Picnogenolo migliora la circolazione sanguigna

Molte persone soffrono di gambe gonfie, capillari che si rompono (e quindi anche sangue dal naso ed occhi deboli), cellulite, ritenzione idrica, colesterolo alto e problemi con i valori delle piastrine. Il fastidio compare soprattutto nelle persone che devono rimanere ferme sedute o in piedi per periodi di tempo prolungati, e nelle persone che non fanno esercizio regolarmente. Molte sentono la tensione nei polpacci, agitazione nelle gambe o dolore mentre camminano. Tutti questi sintomi sono direttamente legati alla salute generale e al benessere delle vene. Il picnogenolo, conosciuto anche come pycnogenol® (dato che è brevettato), si è dimostrato essere utile in tutte queste situazioni perché

Stimola una sana circolazione sanguigna aumentando la vasodilatazione dei vasi sanguigni e migliorando così il flusso del sangue e alleggerendo il carico del cuore

Rafforza le pareti dei capillari – i vasi sanguigni più piccoli del nostro organismo. E’ in grado di sigillare efficacemente i capillari infragiliti e di bloccare l’uscita di sangue nei tessuti, che causa gonfiori, edemi e microsanguinamenti

Ha una forte capacità anti-infiammatoria

Contribuisce a rendere le piastrine meno “appiccicose”, contribuendo a ridurre i coaguli di sangue

Migliora la risposta dell’organismo nel contrastare la costrizione dei vasi sanguigni: la normalizzazione del diametro dei vasi sanguigni è un modo naturale per mantenere stabile una pressione sanguigna nella norma

Abbassa il colesterolo “cattivo” (LDL) e aumenta il colesterolo “buono” (HDL)

Favorisce il miglioramento dei valori lipidici e zuccherini nel sangue (quindi stimola il peso forma ed allontana diabete ed obesità)

Sull’insufficienza venosa e picnogenolo sono stati finora pubblicati 15 studi clinici, su un totale di 784 pazienti ed in tutti i casi è stato osservato un netto miglioramento dell’insufficienza venosa. Una di queste ricerche comprende uno studio su 211 passeggeri in un volo su lunga distanza (7-12 ore), che ha dimostrato come il picnogenolo contribuisce a prevenire la trombosi. I passeggeri avevano assunto due capsule da 100 mg di picnogenolo due o tre ore prima della partenza, e altre due capsule sei ore dopo il decollo. Un’altra capsula veniva assunta il giorno dopo l’arrivo a destinazione. Mentre nel gruppo di controllo, a cui era stato somministrato un placebo, si riscontravano cinque casi di trombosi, nessun caso di trombosi veniva riscontrato durante il volo tra i passeggeri che avevano assunto picnogenolo.

Picnogenolo contrasta l’invecchiamento e danni cellulari

Il picnogenolo ha un’antiossidante che è stata stimata essere addirittura 20 volte superiore a quella della Vitamina C e 50 volte superiore a quella della Vitamina E. E’ uno dei rimedi naturali più efficaci per contrastare i radicali liberi prima che possano causare danni da stress ossidativo. Il suo potere antiossidante agisce su due livelli

Stimola le cellule a raddoppiare il loro potere antiossidante

Imprigiona i radicali liberi presenti nel flusso sanguigno

In questo modo viene rallentato pesantemente l’invecchiamento che avviene proprio ad opera dei radicali liberi. Si prevengono i danni cellulari che sono all’origine del cancro e delle malattie degenerative.

Picnogenolo ringiovanisce la pelle

All’azione antiossidante anti-invecchiamento si somma anche la capacità del picnogenolo di legarsi a proteine come il collagene e l’elastina proteggendole dal degrado e da diversi enzimi nocivi, contribuendo a restituire alla cute la sua originale elasticità, essenziale per una pelle liscia e giovane.

In questo modo protegge la pelle dai radicali liberi prodotti dai raggi UV, dallo stress e dall’inquinamento, nutrendo la pelle dall’interno. D’estate è utile anche perché contribuisce a proteggere la pelle dallo stress e dai danni causati dalle scottature solari e dal fotoinvecchiamento.

Favorisce la cicatrizzazione e protegge le proteine del tessuto elastico e stimola la produzione di nuovo collagene e acido ialuronico. Migliora la microcircolazione del sangue nella pelle, garantendo una migliore distribuzione dell’ossigeno e dei nutrienti e una migliore idratazione e rimozione delle scorie.

Ulteriori applicazioni del picnogenolo

Dolori mestruali. Studi clinici hanno dimostrato che è in grado di alleviare i crampi e la sensazione di dolore addominale. In particolari dopo il primo mese c’è un 24% di dolore in meno e dopo due mesi 36% in meno.

Vampate di calore. Allevia le vampate di calore, depressione, attacchi di panico e altri sintomi comuni associati alla peri-menopausa (periodo in cui la donna entra in menopausa).

Articolazioni. Contribuisce alla salute delle articolazioni, alla loro mobilità e flessibilità; la sua attività antinfiammatoria aiuta a dare sollievo dal dolore.

Occhi. Cinque studi clinici condotti su oltre 1200 partecipanti hanno dimostrato che migliora il sistema vascolare degli occhi, contribuendo a mantenere una buona vista.

Attività fisica. Stimola la produzione di acido nitrico, migliorando la microcircolazione del sangue e il flusso di sangue ai muscoli. In questo modo aiuta il corpo a raggiungere le massime prestazioni muscolari e ad accorciare i tempi di ripresa dopo l’esercizio, con una possibile riduzione del dolore muscolare sia negli atleti che nei soggetti sani che fanno esercizio.

Tinnito (disturbi all’udito). E’ efficace nell’attenuare i sintomi del tinnito e migliorare il flusso di sangue interno all’orecchio.

Diabete. Aiuta a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue rallentando l’assorbimento di carboidrati e abbassando così i valori del glucosio nel sangue.

Asma. L’attività antiossidante abbinata alle proprietà antinfiammatorie calma le irritazioni che causano il gonfiore dei bronchi migliorando la respirazione nei soggetti asmatici.

Demenza e Prestanzioni cognitive. Migliora la memoria numerica e spaziale. Testato sugli studenti è dimostrato che accresce le facoltà mentali e diminuisce l’ansia degli esami del 17 %.

Dove acquistare il Picnogenolo e come assumerlo

Il picnogenolo è una miscela naturale di proantocianidine che viene usata in più di 7000 integratori in tutto il mondo ed è presente in una formulazione specificaPinomar Pycnogenol® Santé acquistabile online.

La modalità d’uso suggerita dal produttore è di assumere 2 capsule vegetali di picnogenolo al giorno, con acqua, preferibilmente ai pasti.

via ItalianoSveglia

loading...