“MAI VISTO UN #TERREMOTO COSÌ…UNO SCALINO DI UN METRO E MEZZO”: LE FOTO CHE SPAVENTANO GLI ESPERTI

unnamed-16

Quella del Monte Vettore è la deformazione più grande mai vista dalla nostra generazione, dicono i tecnici dell’Ingv a Repubblica. In alcuni punti è larga quasi mezzo metro e i due margini formano uno scalino alto quasi un metro e mezzo.

spaccatura

 La fessura comincia in alto, sul versante ovest della Cima del Redentore, nel gruppo del Monte Vettore. Il team di esperti la sta studiando: la fotografa, la misura, la mappa con il gps. Questa spaccatura è il riflesso della faglia che sta provocando la serie di terremoti che stanno colpendo la zona da quel 24 agosto quando fu messa in ginocchio Amatrice.

“Teoricamente, se proseguissimo sottoterra per 9 chilometri, raggiungeremmo il punto in cui i terremoti si sono generati”, spiega Stefano Pucci, coordinatore del gruppo Emergeo, il servizio di emergenza geologica dell’ Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. In alcuni punti la “crepa” è così profonda che sembra arrivare al centro della terra: “Mai visto nulla di simile.

E’ la deformazione del terreno causata da un terremoto più grande che si sia mai osservata in Italia”. E’ una novità anche nella storia della geologia. “Abbiamo misurato uno spostamento verticale massimo di 1,3 metri e di 50 centimetri in orizzontale.

Se fossimo stati qui al momento del sisma, avremmo visto un pezzo del costone della montagna scivolare verso il basso, e la pietra denudarsi dopo alcune decine di migliaia di anni passati nel sottosuolo”.

La mappatura di questa frattura è fondamentale perché insieme al database delle faglie attive in Italia, le immagini dei satelliti che mostrano la deformazione dei terremoti può forse permettere di andare oltre all’imprevedibilità dei sismi.

Fonte: Qui

loading...