“La terra deve sapere, deve essere avverita”: poi va in coma. Il mistero dell’astronauta francese.

A pronunciare questa frase nel 2008, prima di essere sedata e cadere in coma, è stata l’astronauta e politica francese Claudie Haigneré, 59 anni. Tanto basta per i cospirazionisti delle teorie su Ufo e alieni per gridare al complotto e al mistero.

Otto anni dopo, su Youtube gira un video documentario (che per la verità mescola cronaca e fiction) sulla vicenda, certamente inquietante. La Haigneré, stimata scienziata, era entrata nelle missioni aerospaziali già nel 1993 con Mir Altaïr insieme al suo futuro marito Jean-Pierre Haigneré. Nel 2001 diventa la prima donna europea a visitare la Stazione spaziale internazionale. Un asteroide porta il suo nome (il 135268 Haigneré) ma la carriera della Haigneré è andata oltre lo spazio. Tornata a terra, ha lavorato nel governo francese dal 2002 al 2005 con deleghe sulla ricerca scientifica e gli affari europei, per poi tornare alla scienza con il Pasteur Institute.

astronauta2

Una professionista di altissimo livello, insomma, che incappa però in un momento drammatico. Nel dicembre 2008 viene portata in ospedale dopo una sospetta overdose di pillole tranquillanti. Soccorsa, è stata sedata mentre urlava disperata “La terra deve sapere, deve essere avvertita”. La donna è stata poi indotta al coma, prima di riprendersi.

astronauta3

Oggi è direttore della Cité des Sciences et de l’Industrie di Parigi (il più importante museo scientifico d’Europa) e ha attribuito il momento difficile a un esaurimento nervoso ma gli appassionati di vita extraterrestre, ovviamente, non vogliono crederle.

via AttivoTV

loading...