La batteria invisibile che puoi suonare dovunque ti trovi

È più forte di noi, quando ascoltiamo la musica con le cuffie o nello stereo a volume alto, che sia rock, punk o jazz, il nostro corpo comincia a muoversi e tenere il tempo. A volte, durante un assolo, prendiamo in mano la nostra chitarra o batteria invisibili e iniziamo a suonare l’aria, immaginando di essere lì con gli altri musicisti.

Adesso però “suonare l’aria” si può. Sì, il progresso tecnologico sta facendo passi da gigante e vengono presentati al mondo degli appassionati strumenti musicali sempre più raffinati e strani.

Il primo è stato il T8, un guanto ipertecnologico sviluppato da una casa di Torino che ti permette di suonare su qualunque superficie; poi è arrivato Kurv, una specie di air guitar, grazie alla quale puoi suonare accordi, vibrati, singole note spingendo 4 semplici tasti; e ora è il momento di Freedrum, per tutti gli appassionati della batteria.

È stata sviluppata da un team di designer svedesi e la tecnologia è semplice quanto d’effetto. Su delle normali bacchette da batteria vengono posti due sensori che sfruttando la tecnologia wireless ti permetteranno di sentire e ottenere dei suoni semplicemente mimando il gesto di suonare.

La cura con la quale questa tecnologia è sviluppata permette anche di avere un suono diverso in base al modo in cui muoviamo le bacchette, l’angolazione o la velocità dei colpi. Per “creare davanti a noi” la batteria basta muovere le braccia, e questa viene settata sulla nostra comodità.

Freedrum usa un sistema Bluetooth MIDI standard che permette anche una bassissima latenza nel segnale. Ovviamente è compatibile con tutti i più famosi programmi musicali sia per Windows che per iOS. La campagna di crowdfunding sta andando benissimo visto che ha già raggiunto l’obiettivo a una settimana dalla chiusura. Le prime spedizioni partiranno la prossima estate. Il prezzo di lancio sarò di 345 dollari per ogni coppia di sensori.

via HelloWorld

loading...