4 situazioni in cui è meglio non fare sesso

Quando il sesso diventa un’attività compulsiva, si perde buona parte del piacere. In alcuni casi può nascondere un disagio.

Fare sesso è un divertimento e ci aiuta a stare bene con noi stessi. Reprimerlo o non approfittarne sarebbe assurdo.

Ciò nonostante ogni cosa, per quanto appagante, può avere un aspetto negativo. E il sesso non fa eccezione.

Anche il sesso può avere il suo lato oscuro e in alcune circostanze evitarlo ci aiuta a tutelare la nostra salute psicofisica.

Un rapporto sessuale deve essere sempre sano. Fare l’amore nelle seguenti situazioni invece che appagarci, ci potrebbe gettare in uno stato di profonda tristezza ed insoddisfazione.

1. In caso di infedeltà

Se state tradendo o siete traditi dal partner, è importante sospendere il sesso con lui/lei. Naturalmente solo se considerate l’infedeltà negativa per la vostra coppia.

La vostra autostima, in caso contrario, andrà a pezzi, vi sentirete tristi o in colpa verso il partner. Per di più, se state tollerando un’infedeltà, il rapporto si riempirà di rancore e odio.

Per questo motivo, è sempre bene mettere le carte in tavola. Parlandone forse si può trovare una soluzione o, addirittura, optare per una relazione libera.

La scelta peggiore è invece nascondere l’infedeltà. Esistono persone incapaci di essere monogame; in questo caso, è inutile fingere. La sincerità prima di tutto.

2. Per conquistare l’affetto dell’altro

Avete mai sentito parlare di dipendenti emotivi? Avete avuto un’infanzia complicata, con carenze affettive? Chi non ha vissuto in un ambiente familiare solido potrebbe trascinare, da adulto, qualche problema nelle sue relazioni.

A queste persone non è che non piaccia il sesso, ma tendono a farlo per ottenere quell’affetto di cui hanno tanto bisogno. Per loro diventa una specie di droga, una dipendenza che provoca ansia quando si è in astinenza.

In una situazione del genere si sviluppa dipendenza emotiva, forte attaccamento al partner o, per assurdo, infedeltà. Questo avviene quando il partner non è in grado di dare tutto l’amore di cui abbiamo bisogno e, quindi, lo cerchiamo negli altri.

In questo caso, è necessario arrivare alla radice del problema, non alimentarlo con dosi di sesso che lasciano il vuoto interiore.

Quando usiamo il sesso per ottenere amore, si finisce spesso all’interno di un rapporto di coppia tossico. Non si ama, si ha bisogno dell’altro e il letto non risolve il problema.

3. Quando si è sesso-dipendenti

Come per ogni dipendenza, essere sesso-dipendenti è un aspetto negativo e da risolvere. In questo caso, si parla di ipersessualità.

Le persone che soffrono di questo disturbo non riescono a soddisfare il proprio bisogno sessuale. Tendono ad essere sessualmente promiscue nella loro ricerca affannosa del piacere.

Questa necessità compulsiva può portare a forti sensi di colpa, sensazione di vuoto, frustrazione e perdita dell’autostima.

La persona affetta da una dipendenza di questo tipo difficilmente trova il sesso soddisfacente; infatti, nel momento in cui un’attività diventa compulsiva perde tutto il suo piacere.

4. Per sfuggire ad un problema

Conoscete qualche coppia che continua ad avere rapporti sessuali anche quando ha litigato o ci sono forti tensioni? Alcuni di noi considerano il letto il luogo in cui risolvere i problemi.

Purtroppo non è così e spesso fare l’amore non ha il risultato tanto atteso. I problemi continueranno ad esserci, nascosti dietro ad un’esperienza gratificante.

Per questo motivo, chi vede il sesso come una soluzione alle discussioni o alle divergenze di coppia, farebbe meglio a ricredersi.

Alla lunga la relazione si indebolisce, soprattutto perché arriva il momento in cui questa tattica smette di funzionare.

Avete mai usato il sesso per uno di questi motivi? Potrebbe sembrare gratificante o risolvere temporaneamente i problemi, ma le conseguenze sono peggiori.

Ecco perché a volte è importante resistere ai nostri impulsi.

Vi viene in mente qualche altro motivo per non fare sesso?

via ViverePiùSani

loading...